il momento per rifiorire

Dopo tanto, tanto, tanto, tanto, tanto, tanto….Tempo, eccoci tornati nel mio blog!

Scusate per la latitanza, ma purtroppo gli ultimi mesi non sono stati affatto tranquilli per me. Ho avuto un bel po’ di cose da fare tra lavoro, università e impegni vari. Inoltre, la fine del 2021 è stata frenetica e non sono mancati gli imprevisti.

Gli ultimi mesi…

Nei mesi passati ho accumulato un bel po’ di stress che mi ha portato a non stare bene né mentalmente, né fisicamente. E sappiamo tutti quanto la salute mentale vada di pari passo con quella fisica!

Mi sono trovata a dover prendere una serie di decisioni importanti per la mia vita, tutte nello stesso momento. Mi sono sentita sopraffatta, stanca ed impotente…Senza il controllo della mia vita! Ho iniziato a soffrire di attacchi di panico e ad aver paura di fare qualsiasi cosa.

Purtroppo, quando nel corso della vita si sommano tanti eventi particolarmente stressanti, la risposta di molti è quella di correre ancora più veloce per scappare da tutto, senza mai prendersi un attimo di pausa per farsi delle domande.

E così ho fatto io, ho cercato di tirare avanti più che potevo, senza trovare mai un minuto di tempo per me stessa e per il mio adorato blog, scordandomi di tutto ciò che adoravo e adoro fare.

So che purtroppo l’ultimo periodo è stato molto stressante per tanti di noi, e che non sono l’unica ad aver vissuto questo tipo di problematiche. I disturbi d’ansia e da stress sono aumentati vertiginosamente durante la pandemia. L’instabilità del periodo storico in cui viviamo ha portato alla luce le nostre fragilità, spesso facendo tornare a galla anche problemi e traumi del passato.

Ma in fin dei conti la vita è anche questo, imparare a vivere anche le emozioni negative, senza farci sopraffare, e reagire di conseguenza. L’importante però, nei periodi più bui è di non avere la pretesa di farcela da soli e di chiedere aiuto. Io mi sono rivolta a degli specialisti per i miei disturbi d’ansia, perchè so che in questo momento sono le uniche figure che possano darmi un sostegno adeguato.

Scrivo tutto ciò perchè spero che le mie parole possano servire da spinta a qualcuno. La psicoterapia e, in generale, il chiedere aiuto, non dovrebbe mai essere un qualcosa di cui vergognarsi. Al contrario, affrontare un percorso psicologico è molto impegnativo e richiede forza e coraggio. Perciò credo che il vero atto di coraggio non stia nel rialzarsi in piedi da soli, contando solo su se stessi, ma guardarsi dentro, affidandoci a chi davvero può aiutarci.

Oggi!

Questo periodo, in fin dei conti, mi è stato utile per comprendere molte cose su me stessa, e per potermi migliorare. Ho capito che certe volte anch’io ho bisogno di fermarmi e di chiedere aiuto, senza per forza dover fare tutto da sola. Ho ripreso in mano aspetti della mia vita che avevo lasciato indietro, e che dovevano necessariamente tornare a galla.

Perciò voglio vedere questo momento come un nuovo punto di partenza e come il momento giusto per rifiorire (visto anche l’arrivo della primavera). Voglio ripartire più carica di prima, iniziando proprio dal mio amato blog!

Nel prossimo periodo, infatti, ci saranno tantissime novità! Siete pronti per partire?

Alice